Traslate :

Appalti europei di servizi e forniture: un'opportunità da non perdere

Con circa 200 autorità appaltanti, operative in quasi tutto il mondo in una vasta gamma di settori, l’Unione europea rappresenta un cliente molto interessante per le imprese italiane. Le procedure di selezione sono semplificate e integrate e le lingue di lavoro comune sono l’inglese e il francese o lo spagnolo.
Con il termine “appalti europei” intendiamo quei bandi pubblicati da Istituzioni, Organismi o Agenzie dell’Unione europea. Oltre a Parlamento, Consiglio e Commissione europea, alla Corte di giustizia e Corte dei conti, con sedi a Bruxelles, Lussemburgo e Strasburgo, esistono 11 Organismi interistituzionali e 36 Agenzie europee, con sedi in tutta Europa, come, ad esempio, l’Autorità per la sicurezza alimentare e la Fondazione per la formazione professionale, rispettivamente a Parma e Torino. Inoltre, la Commissione europea conta su 139 Delegazioni operative in Medio oriente, Americhe, Africa e Asia.

Queste autorità pubblicano, ogni settimana, tra i 40 e i 90 bandi per appalti, relativi ai settori più vari. La quota maggiore è dedicata ad appalti di servizi e forniture, ma si trovano anche opportunità per l’edilizia e le infrastrutture.

I bandi di forniture spaziano da acquisti di materiali di consumo ed equipaggiamenti e mobili per uffici, a forniture per laboratori chimici e ospedali, da rifornimenti di cibi e bevande ad acquisti di autovetture, camion, jeep.

I servizi richiesti, invece, comprendono studi e analisi settoriali, consulenze tecniche su tematiche specifiche, servizi di comunicazione e marketing, IT, grafica, organizzazione eventi e altre prestazioni professionali.

TED
Tutti i contratti europei di forniture e servizi sopra la soglia dei 150.000 € di valore, vengono pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione europea – Serie S, disponibile on-line in tutte le lingue attraverso il portale TED – Tenders Electronic Daily.

Su TED si trovano tutti gli appalti sopra soglia banditi dalle Autorità pubbliche degli Stati membri come Ministeri, Regioni e Comuni, di media 1.500 al giorno.

Per selezionare gli appalti delle Istituzioni europee basta scegliere, nel motore di ricerca interno, come “Tipo di ente” la voce “Istituzione/Agenzia europea o organizzazione internazionale”. È possibile affinare la ricerca selezionando:
  • il settore d’interesse (Codice CPV) o
  • il paese sede dell’autorità appaltante.

Fonte: NewsLetter n.160 Newsmercati

Nessun commento:

Posta un commento